+39 0543 370688

25

Ott, 2019

Saldo e stralcio, in arrivo le comunicazioni ai contribuenti che hanno fatto domanda

By: | Tags: , , , | Comments: 0

Sono in arrivo 700 mila comunicazioni di Agenzia delle Entrate-Riscossione in risposta ai contribuenti che hanno presentato la domanda per il saldo e stralcio e rottamazione-terLe comunicazioni, che informano gli interessati sull’esito della richiesta indicando importo dovuto e modalità di pagamento, sono trasmesse tramite PEC ai contribuenti che in fase di adesione hanno indicato un indirizzo di posta elettronica certificata, mentre a tutti gli altri con lettera raccomandata. L’invio sarà completato entro il 31 ottobre

Per le comunicazioni previste cinque lettere per i diversi casi

Per ciascuna delle due tipologie di comunicazioni sono previste cinque lettere: AT (Accoglimento totale della richiesta), che comunica che tutti i debiti contenuti nella dichiarazione di adesione presentata sono definibili e riporta il calcolo di quanto dovuto; AP (Accoglimento parziale della richiesta), che riguarda i contribuenti che hanno una parte degli importi da pagare in forma agevolata ma anche debiti non rottamabili; AD, che riguarda le adesioni con tutti i debiti definibili per cui nessun importo risulta dovuto; AX, che si riferisce a chi ha una parte degli importi definibili per i quali non deve pagare nulla, mentre ha un debito residuo da pagare per debiti non rottamabili; RI, che riguarda le adesioni alla rottamazione-ter o al saldo e stralcio rigettate in quanto i debiti indicati nella dichiarazione non rientrano in nessuno dei due istituti e quindi l’importo va pagato senza agevolazioni.
Se il contribuente ha presentato più di una dichiarazione di adesione, l’Agente della riscossione invierà, per ciascuna, una specifica lettera.

La comunicazione contiene inoltre i bollettini di pagamento in base alla scelta effettuata in fase di adesione. La scadenza della prima rata è fissata al 30 novembre 2019, che cadendo di sabato slitta a lunedì 2 dicembre. Se il piano di dilazione prevede più di dieci rate, la comunicazione di ottobre conterrà i primi dieci bollettini di pagamento mentre i rimanenti saranno inviati successivamente, prima della scadenza dell’undicesima rata